«Siamo giornalisti», ma era una scusa per non pagare: gli scrocconi scappano e lasciano un conto da 800 euro

«Siamo giornalisti», ma era una scusa per non pagare: gli scrocconi scappano e lasciano un conto da 800 euro

«Siamo giornalisti, stiamo facendo un servizio»: ma era solo una scusa per non pagare e soggiornare gratis. Accade sulle isole Tremiti, precisamente sull'isola di San Domino, una delle meraviglie turistiche della Puglia: protagoniste quattro persone, tre uomini e una donna, tutti del foggiano e con precedenti penali, che sono stati denunciati per truffa in concorso. I quattro si sono spacciati per giornalisti sperando di soggiornare gratis in una struttura, nello scorso mese di agosto.

Leggi anche > Ricchi sui social, poveri per lo Stato. I quattro arrestati prendevano il reddito di cittadinanza

Fin dalla prenotazione hanno infatti fatto intendere di essere professionisti della comunicazione specializzati nel settore turistico, incaricati di confezionare un servizio giornalistico dedicato a quei luoghi, di sicuro effetto promozionale. Quindi, per circa una settimana, fruendo di vitto, alloggio ed ombrellone, hanno finto di effettuare, tra un bagno ed un pranzo, foto e riprese. Ma la sorpresa non ha tardato ad arrivare quando la 'troupe' di sedicenti 'giornalisti', improvvisamente, dopo cinque giorni, ha lasciato la struttura senza pagare il soggiorno, circa 800 euro.

I carabinieri, però, grazie anche al rapporto con i residenti, hanno in breve identificato, denunciato e proposto per l'emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nell'arcipelago i quattro, che hanno precedenti di polizia, anche specifici. L'immediatezza dei rapporti, diretti e tempestivi ha quindi consentito di smascherare i truffatori, come era già accaduto nel mese di luglio, quando i carabinieri delle Diomedee erano riusciti a bloccare, già imbarcate sul traghetto pronte a lasciare l'isola, cinque persone che avevano acquistato souvenir con una carta di credito rubata a una giovane turista. 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Settembre 2020, 11:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA