Ischia, il professore vivo per miracolo: «Sopravvissuto anche al terremoto del 2017: qualcuno lassù mi vuole bene»

Ischia, il professore vivo per miracolo: «Sopravvissuto anche al terremoto del 2017: qualcuno lassù mi vuole bene»

Ci era già passato nel 2017, quando riuscì a sopravvivere al terremoto, gli è ricapitato due giorni fa con la frana a Ischia. La storia di Gennaro Onorato, ingegnere 38enne e professore di ruolo all'Itcg Mattei di Casamicciola, ha davvero dell'incredibile: «Sono vivo per miracolo ancora una volta, qualcuno da lassù mi vuole bene», le sue parole, racconta il quotidiano Il Mattino.

Continua la ricerca dei 5 dispersi. Sommozzatori in mare: «Forse altri corpi nelle auto trascinate»

Il prof vivo per miracolo: come ha fatto

«Per la seconda volta, dopo il terremoto del 2017, è stato soltanto un caso se non ho pernottato a casa, di fianco alla mia abitazione viveva Eleonora Sirabella, la prima donna trovata morta, con il suo compagno Salvatore», racconta a Valentino Di Giacomo, inviato a Ischia. Ieri Gennaro è riuscito a recuperare i suoi effetti personali da casa, con l'aiuto dei soccorritori: «Quando sono stato in casa è stato un colpo, sono ancora scosso perché la mia abitazione ha subito dei danni, ma quella dove abitavano Eleonora e Salvatore è stata trascinata via almeno dieci metri più avanti. Potevo fare la stessa fine». 

 

Il professore e ingegnere conosceva bene Eleonora, la prima vittima identificata dopo la frana di sabato mattina: «Eravamo vicini di casa, ci vedevamo spesso. Lei e il compagno Salvatore, due bravi ragazzi. Non ho più lacrime da quando ho saputo del destino che le è toccato, ma è ancora più toccante sapere che potevo esserci anch'io tra i morti o i dispersi». «Ho vissuto anche il terremoto - spiega - ma non è nulla al confronto di questa tragedia. Qui è venuto giù tutto, c’è una devastazione totale, nulla al confronto di quando nel 2017 ci fu il sisma».

Gennaro Onorato (Il Mattino)

Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Novembre 2022, 10:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA