Elettricista versa quasi duemila euro all'Inps ma "dimentica" 4 centesimi: arriva la maxi multa

Versa quasi duemila euro all'Inps ma "dimentica" 4 centesimi: multato di 14 euro

Multato per non aver pagato 4 centesimi su un versamento di quasi duemila euro. Non è uno scherzo ma una storia realmente accaduta ad un elettricista friulano, Paolo Ferigo, che dopo aver versato all’Inps una cifra enorme si è visto poi beffare con una multa per non aver corrisposto l’importo preciso.

Leggi anche > Dl fisco, ok dalla commissione. Le novità: scadenza 730 passa al 30 settembre, carcere per gli evasori, multe seggiolini rinviate

L’uomo ha effettuato lo scorso agosto, racconta Il Messaggero Veneto, all’ente di previdenza un versamento di 1.974 euro: poche settimane dopo gli è arrivata a casa una sanzione di 14,83 euro. Il motivo? Nel versamento mancavano 4 centesimi, con Ferigo che aveva probabilmente arrotondato pensando che non ci sarebbero stati problemi.

Leggi anche > La lotteria degli scontrini slitta: «Non più a gennaio, e niente multe»

L’elettricista, che vive a Paularo, piccolo comune in Friuli, al quotidiano ha detto di non aver avuto dalle istituzioni alcun tipo di tutela, aggiungendo che la cifra mancante poteva essergli richiesta nel versamento successivo, anziché procedere con la multa, peraltro in tempi stranamente rapidissimi. «Le piccole imprese sono tartassate», ha detto, aggiungendo come lo Stato sia rapido nel chiedere soldi ai cittadini, ma lentissimo quando deve darne, dato che lui stesso, che spesso lavora col pubblico, ha raccontato di essere ogni anno in credito di 25-30mila euro all'anno.
Lunedì 2 Dicembre 2019, 10:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA