Indigente trova marsupio con 12mila euro in contanti e li porta subito alla polizia

Venezia, indigente trova un marsupio con 12mila euro in contanti e li porta subito alla polizia

Quel marsupio trovato per terra, evidentemente perso da qualcuno parecchio sbadato, conteneva un vero tesoro: 12mila euro in contanti. A trovarli è stato Dino, un 67enne  seguito dalla Caritas locale perchè indigente. Nonostante tutto Dino ha dimostrato la sua onestà e non ci ha pensato un attimo: tramite un amico  è andato alla Polizia e ha restituito tutto.

L'episodio è accaduto alcuni giorni fa in via Barbarigo vicino all'omonima Pescheria di Massimo Zanetti. “Dino – ha poi detto il commerciante all'amico – guarda che il marsupio è pieno di soldi: 12 mila euro! Cosa vuoi farne?”. “Non sono miei, non li voglio! Fate quello che è giusto fare”.
Zanetti ha così incaricato la moglie, la consigliera comunale Barbara Penzo, di denunciare il ritrovamento.
Il proprietario del marsupio si è fatto vivo: è  un commerciante padovano di Piove di Sacco. Accertata la provenienza del denaro gli è stato restituito. Lui ovviamente  per ricambiare l’onestà di Dino, ha lasciato ben più del 5% previsto dalla legge. “In una società malata e senza scrupoli – ha commentato la consigliera Penzo – per fortuna esistono ancora delle persone oneste e genuine”.
Lunedì 15 Luglio 2019, 20:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA