Incidente nel vercellese, morti tre giovanissimi: Carmine aveva 22 anni, Raffaele 16, Alessandro 17

Tragico frontale vicino Vercelli. Morti tre giovanissimi, due feriti di cui uno grave

Incidente nel vercellese, morti tre giovanissimi: Carmine aveva 22 anni, Raffaele 16, Alessandro 17

Tragedia nel Vercellese. Tre ragazzi tra i 16 e i 22 anni sono morti e altre due persone sono rimaste ferite: è il bilancio dell'incidente avvenuto all'alba sulla SP230, all'altezza del curvone dell'abitato di Busonengo, tra Callabiana e Formigliana. Due auto si sono schiantate, per cause ancora in via di accertamento, ma dai primi accertamenti sembra ci sia stato uno scontro frontale.

Auto trafitta dal guardrail sulla tangenziale, Alessandra morta a 28 anni. Era una maestra d'asilo

Le vittime sono Carmine Marotta, 22 anni (nella foto sotto il primo da sinstra), Raffaele Petrillo di 16 (foto a destra) e Alessandro Messina di 17 (foto al centro). Viaggiavano in direzione Biella su una Lancia Y guidata da Stefano Tiani, 21 anni, ora ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Maggiore della Carità di Novara. Alla guida dell'altra auto, una Bmw 120, c'era invece un ragazzo di 29 anni di origini ecuadoregne che viaggiava da solo: quest'ultimo è ricoverato in codice giallo al Sant'Andrea di Vercelli e non è in pericolo di vita.

 

Dopo l’impatto le vetture sono finite fuori strada. È stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco della sede centrale e del distaccamento di Santhià per estrarre le persone dalle lamiere. Quando sono arrivati i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso di tre di loro. Sono in corso le indagini per cercare di ricostruire l'esatta dinamica di quanto successo. Al lavoro i militari di Vercelli, Arborio, Santhià e Casanova Elvo. Sul posto anche la polizia stradale in supporto per la gestione del traffico che al momento è bloccato per permettere i rilievi e la rimozione dei mezzi.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Giugno 2022, 15:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA