Si chiama Nathan il 19enne morto dopo la discoteca. In tasca aveva i documenti di un altro ragazzo

Si chiama Nathan il 19enne morto dopo la discoteca. In tasca aveva i documenti di un altro ragazzo

In tasca aveva i documenti di un'altra persona. Per questo quando la polizia locale si è trovata a dover identificare il corpo di quel giovane ragazzo rimasto schiacciato tra le lamiere in un incidente a Riccione, inizialmente c'è stato uno scambio di persona. Il 20enne che era alla guida dell'auto che all'alba di domenica si è schiantata contro un albero con altri quattro giovani a bordo, non è un albanese di 20 anni: ma Nathan Franchini, un italiano di 19 residente a Cattolica come riportano quotidiani romagnoli.

 

Leggi anche > Incidente nella notte, morti fratello e sorella

 

I documenti falsi

Nathan aveva un tasso alcolico di 2 grammi/litro, quattro volte oltre il limite. Nell'incidente su viale Abruzzi è morto un 19enne e gli altri sono rimasti feriti, tra cui una giovane in maniera grave. La Procura di Rimini ha aperto un'inchiesta per omicidio stradale. Si sta verificando l'ipotesi che avesse addosso i documenti di un'altra persona, dal momento che discoteche della zona sabato facevano entrare solo i ragazzi dai 20 anni in su. Sembra che anche altri sull'auto avessero documenti riferibili a persone diverse. 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 29 Novembre 2021, 11:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA