Finisce con l'auto cappottata vicino al torrente, la trovano morta dopo 14 ore

Alle 4 di notte una donna finisce fuori strada e l'auto è nascosta dalla fitta vegetazione. La ritrova un passante e chiama i soccorsi

Finisce con l'auto cappottata vicino al torrente, la trovano morta dopo 14 ore

Un incidente in auto nel cuore della notte. Alla guida una donna, che è finita con la macchina ribaltata in un campo, vicino al torrente Tavollo, in una località che separa la Romagna dalle Marche. L'auto, coperta da una fitta vegetazione è rimasta nascosta alla vista dei passanti per 14 lunghe ore. L'allarme, infatti, è stato dato da un passante, proprietario di un terreno, che nel pomeriggio di ieri stava transitando in zona e si è accorto della Fiat Punto rovesciata. Avvicinatosi al mezzo ha visto la donna che non dava alcun segno di vita.

Archie, sarà interrotta la ventilazione artificiale che lo mantiene in vita. I genitori si oppongono, malore per il papà: è grave

I soccorsi

L'auto, rinvenuta tra i comuni di San Giovanni in Marignano e Tavullia, il paese di Valentino Rossi, subito dopo la richiesta di soccorso del passante ha portato i carabinieri di Cattolica ad intervenire sul posto insieme ai vigili del fuoco impegnati per rimuovere il cadavere della donna rimasto bloccato nell’abitacolo.

Finisce il turno di lavoro al bar e accetta il passaggio da un collega. Incidente mortale per Greta, lui si salva

Cosa sia accaduto al notte scorsa è ancora oggetto di indagine da parte degli inquirenti che intendono chiarire la dinamica dell'incidente mortale, anche se ad un prima ricostruzione appare probabile che la vittima alla guida del mezzo, sarebbe uscita di strada come è stato registrato da alcune telecamere di sorveglianza installate proprio in quell'area. La Punto stava percorrendo al Strada provinciale 58 verso Tavullia, quando sarebbe uscita fuori dalla carreggiata, finendo in una macchia di canneti, rovesciandosi nel cuore della notte, un orario in cui quella strada è praticamente deserta. La fitta vegetazione avrebbe fatto il resto, oscurando la vista del veicolo. Pochi i dettagli sulla vittima che non aveva con sè i documenti, ma i carabinieri sono riusciti a risalire all'intestatario della vettura, un residente a Tavullia.


Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Luglio 2022, 11:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA