Venezia, schianto frontale tra bus e auto: morti papà e figlia 14enne sulla strada dell'aeroporto

Scontro frontale tra un bus Atvo e una vettura nel pomeriggio dopo le 18 di sabato 15 giugno sulla Triestina, a Tessera, vicino l'aeroporto di Venezia, all'altezza della curva del Montiron. Due persone sono morte: un padre e la figlia di 14 anni, di origine moldava e residenti a Mirano. Grave un bambino di appena 4 anni. La strada è stata chiusa per consentire le operazioni di soccorso. Sul posto sono giunti i Vigili del fuoco, i sanitari del Suem 118 con più ambulanze e le forze dell'ordine. 
 
 

L'AUTO PIOMBA ADDOSSO AL BUS - AUTISTA INCASTRATO
L'autobus stava viaggiando sulla linea Venezia-Latizana, a bordo c'erano l'autista e due passeggeri. Il mezzo aveva appena fatto tappa in aeroporto e si stava dirigendo verso San Donà di Piave quando, dal senso opposto di marcia, è arrivata una Volkswagen Touran: l'auto ha invaso la corsia opposta e si è schiantata frontalmente con il mezzo Atvo, dal lato del conducente, un 40enne residente nel Portogruarese. L'uomo è rimasto ferito e incastrato con le gambe nel mezzo: liberato dai vigili del fuoco, è stato portato in ospedale per accertamenti. Illesi i due passeggeri del bus.

LE VITTIME - IL PAPA' E LA FIGLIA 14ENNE RESIDENTI A MIRANO
Sulla Volkswagen Touran viaggiavano cinque persone, tre adulti e tre r
agazzi. Sui sedili anteriori c'erano un padre e la figlia 14enne, deceduti nello schianto e residenti a Mirano (Venezia), mentre dietro erano seduti un adulto e due minori, fra i quali il bambino di 4 anni rimasto gravemente ferito.

Il bus (un mezzo nuovo, immatricolato appena un mese e mezzo fa) stava svolgendo la linea Venezia – Latisana. Aveva appena effettuato la tappa in aeroporto. Si stava dirigendo verso San Donà di Piave (dov’era prevista la consueta sosta). A bordo aveva 2 passeggeri abbonati. Dal senso opposto di marcia proveniva una Volkswagen Touran, a quanto sembra della Repubblica Ceca. Pare che l’auto abbia invaso la corsia opposta, provocando un frontale con il mezzo di Atvo, lato conducente. Quest’ultimo, 45 anni (20 di servizio), residente nel Portogruarese, è rimasto incastrato con le gambe e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per liberarlo; è stato portato in ospedale per accertamenti, non risultando fratture. Illesi i due passeggeri del bus.

Sabato 15 Giugno 2019, 18:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA