Incidente in autostrada, mamma e figlia di 25 anni morte. Tornavano da una visita a Roma: la ragazza aveva un tumore

Incidente in autostrada, mamma e figlia di 25 anni morte. Tornavano da una visita a Roma: la ragazza aveva un tumore

Stavano tornando dall'ospedale Gemelli di Roma dove avevano fatto dei controlli: una famiglia di tre persone è stata stroncata da un incidente stradale avvenuto ieri sera sull'autostrada A30 Caserta-Salerno. Una donna di 50 anni, Teresa Furchì, è morta insieme alla figlia Caterina Costa di 25. Ferito il padre Antonio Costa, di 54 anni, che guidava l'auto.

Leggi anche > Maltempo, alluvione nel Lazio: Aurelia allagata, «si temono morti»

Le vittime erano di Brattirò, piccola frazione del Comune di Drapia, in provincia di Vibo Valentia: i tre tornavano appunto da Roma dove si erano recati perché Caterina doveva sottoporsi ad alcuni controlli. Secondo quanto riporta la Gazzetta del Sud, Caterina stava infatti lottando da tempo contro un tumore: un viaggio, quello a Roma, pieno di speranza per l'eventualità di una nuova cura. I medici avevano però frenato sull'eventualità, rendendo così amaro il viaggio di ritorno, sfociato poi in tragedia per via dello schianto.



L'incidente, avvenuto in direzione Salerno, ha visto coinvolte diverse autovetture, si tratterebbe di un tamponamento a catena. Le cause sono ancora in corso di accertamento: il dramma sarebbe avvenuto tra le 19.30 e le 20, poco dopo l'ultima telefonata tra la famiglia e alcuni parenti. In tanti in tutto il paese e anche nei paesini limitrofi, in cui la famiglia era molto conosciuta, sono rimasti sconvolti da quanto accaduto.

Venerdì 15 Novembre 2019, 14:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA