Incidente sulla A4, ipotesi malore del conducente. La famiglia di Alfi e Rossella: «Volevano sposarsi»

Il pulmino condotto da Pironi è andato a finire ad alta velocità contro un Tir. Hanno perso la vita sei persone

Incidente sulla A4, ipotesi malore del conducente. La famiglia di Alfi e Rossella: «Volevano sposarsi»

La strage sulla A4 potrebbe essere colpa di un malore avuto da Massimo Pironi. L'ex sindaco di Riccione, alla guida del pullman al momento dello schianto, avrebbe perso il controllo del mezzo dopo essersi sentito male. Ad avvalorare la tesi sarebbe la mancanza di tracce di frenata nel punto dell'incidente, avvenuto venerdì sull'autostrada A4, nel tratto San Donà-Portogruaro, che è costato la vita a sei persone. 

Il navigatore lo indirizza sul ponte crollato da 9 anni, padre di famiglia precipita con l'auto e muore sul colpo

 

 

Alfi e Rossellina si sarebbero sposati

Il pulmino condotto da Pironi è andato a finire ad alta velocità contro un Tir, che si trovava incolonnato sulla carreggiata nei pressi del famigerato "imbuto" per i cantieri della terza corsia, a causa di un sinistro avvenuto circa 5 chilometri più avanti. La Procura di Venezia ha già dato il nulla osta alla consegna dei corpi alle famiglie per lo svolgimento dei funerali.

Tra questi anche Alfi e Rossella, coppia di ragazzi con sindrome di down. «Tutte le volte che Alfredo veniva a casa da noi ci diceva che voleva sposare la sua Rossellina. E noi ogni volta gli dicevamo, aspetta Alfredo, è presto», ha raccontato sua sorella Dalila al Corriere della Sera. «Si erano messi assieme nell’agosto del 2019. E venerdì avrebbero festeggiato il loro mesiversario come facevano sempre, ma stavolta lontani da casa e per di più con le amiche. Una doppia festa, una cosa stupenda per loro stare tutti insieme», ha detto.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Ottobre 2022, 17:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA