Incendio in Sardegna, la procura di Oristano indaga per rogo colposo

Video

Mentre gli incendi in Sardegna non sono ancora del tutto spenti, soprattutto nell’Oristanese, e si attende per iniziare la conta dei danni, la Procura della Repubblica di Oristano ha aperto un fascicolo contro ignoti per accertare se gli incendi sono opera di piromani. Le indagini sono affidate agli agenti del Corpo Forestale e di Vigilanza ambientale che hanno operato fin dalle prime ore nei luoghi da cui sarebbero partite le fiamme.

 

Sardegna, il dolore per l'olivastro millenario distrutto dalle fiamme: «Addio a uno degli alberi più antichi»

 

Nel caso del grande rogo che è partito lo scorso sabato nel territorio di Santulussurgiu, e che poi è divampato in poco tempo raggiungendo le zone limitrofe, potrebbe esser stato scatenato da una vettura che avrebbe preso fuoco e sarebbe stata parcheggiata dal conducente - in attesa di soccorsi - a bordo strada, a ridosso di una zona di campagna. Resta poi da chiarire se si sia trattato di un solo, grande incendio, o se ci siano stati diversi punti da cui le fiamme sono partite. Il dato certo è che in poche ore sono andati in fumo 20mila ettari di boschi e macchia mediterranea.

 

Simona Ventura in Sardegna, la rabbia per gli incendi sull'isola: «Pezzenti e anoressici di rispetto. Maledetti piromani»

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Luglio 2021, 10:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA