Ilaria Cucchi rischia un processo per diffamazione

Ilaria Cucchi rischia un processo per diffamazione nei confronti di Gianni Tonelli, ex segretario generale del sindacato di polizia Sap e parlamentare della Lega. Il motivo? Una frase pronunciata durante la trasmissione televisiva 'L'aria che tira estate',  «Oltre che essere a mio avviso una persona sgradevole e ignobile... lui si è fatto la campagna elettorale sulla pelle di mio fratello e di tanti altri». 

Cucchi, il carabiniere Tedesco: «A Stefano schiaffi e un calcio in faccia, da allora vivo nella paura dei colleghi»

Ilaria Cucchi: «La nostra famiglia non è più sola, ora non si faranno sconti a nessuno»​



In seguito a queste parole parole del settembre 2018, Ilaria Cucchi ha ricevuto dalla Procura di Bologna un avviso di chiusura indagini, atto che di solito precede la richiesta di rinvio a giudizio. Lo riferisce il Resto del Carlino.

Gli atti, inizialmente ritenuti di competenza di Bologna perché Tonelli risiede a Imola, sono stati infine inviati a Roma, dove hanno sede gli studi televisivi della trasmissione, come chiesto dall'avvocato Fabio Anselmo, difensore di Cucchi. Tutto è nato da una querela presentata da Tonelli.
Mercoledì 10 Aprile 2019, 11:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA