Ilaria Cucchi sulla denuncia del 23enne romano «Fatti inaccettabili, ma ho fiducia nei Carabinieri che indagano»
di Ilaria Cucchi

Ilaria Cucchi sulla denuncia del 23enne romano «Fatti inaccettabili, ma ho fiducia nei Carabinieri che indagano»

Sono fatti che non hanno spiegazione. Da qualsiasi parte li si possano osservare sono inaccettabili. Le condizioni del volto di quel ragazzo sono una denuncia pesantissima su quanto accaduto. Il fatto che abbia chiamato il 112 la dice lunga sulla sua buona fede.
Non è il momento delle sentenze ma di una serena riflessione senza sconti per nessuno. Sono convinta che la Questura saprà fare chiarezza. Ho fiducia nei Carabinieri intervenuti. Quale che possa essere stato il motivo del diverbio, la violenza non può essere accettata o tantomeno sdoganata, se proviene da uomini dello Stato.
I fatti sono gravi ma le conseguenze, per fortuna, non irreversibili. Se la notizia è confermata, non mi spiego l'arrivo in massa delle volanti della Polizia di Stato, dal momento che sul posto c'erano già i Carabinieri.
Ripeto. Non è il momento delle sentenze ma non sono il tribuno di turno se mi pongo interrogativi su una vicenda che mi viene raccontata da Leggo. La magistratura romana saprà fare giustizia. E la mia, mi pare fuori discussione, non è la classica frase di circostanza.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 31 Luglio 2020, 09:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA