Il ministro Boccia minacciato di morte: «Se richiudete un'altra volta ti vengo a prendere e ti uccido»

Il ministro Boccia minacciato di morte: «Se richiudete un'altra volta ti vengo a prendere e ti uccido»

«Boccia se richiudete un'altra volta ti vengo a prendere e ti uccido». È il commento choc con le minacce di morte inviato su Facebook al ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia. A denunciarlo è lui stesso sulla sua pagina social. «Ti vengo a prendere e ti uccido. Ti vengo a prendere e ti uccido. Ho letto questo messaggio più di una volta, poi guardavo la sua foto e vedevo un padre con in braccio suo figlio... Incredulo guardo il suo profilo e vedo un utente rabbioso, che inneggia a Diabolik e Carminati, un militante della destra estrema che rimpiange lo squadrismo». Ha scritto il ministro mostrando il post con la minaccia.
 

«Non mi faccio intimorire da una minaccia di morte su Facebook, non è la prima e purtroppo non sarà l'ultima fino a quando ci saranno gli alimentatori di odio; ho provveduto come sempre a segnalarlo alle autorità competenti - spiega Boccia nel post - Noi andiamo avanti, a testa alta, tutelando sempre e soltanto la sicurezza sanitaria e i diritti di tutti, a partire dal diritto alla salute che non può essere calpestato dai negazionisti e dagli squilibrati che non ci fanno paura #bastaodio».
 

«Solidarietà a ministro Boccia per le minacce di morte ricevute su Facebook. Mai piegarsi davanti violenza e intimidazioni». Così su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi. Solidarietà anche dal segretario del Pd Nicola Zingaretti«Caro @F_Boccia un grande abbraccio da me e da tutto il
@pdnetwork. La maggioranza degli italiani è schierata per fermare l’odio, uniti ce la faremo»
.
 

Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Agosto 2020, 07:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA