Il genero di Riina ringrazia la polizia: "Assaltati ai funerali". E dagli amici insulti choc contro i giornalisti

Il genero di Riina ringrazia la polizia: "Assaltati ai funerali". E dagli amici insulti choc contro i giornalisti

«Come al solito siamo stati assaltati dai »cronisti« all'uscita del cimitero. Un grazie di cuore alla Polizia per il servizio d'ordine, Grazie». È quanto scrive su Facebook Tony Ciavarello, genero del boss Totò Riina, parlando dell'arrivo del capomafia al cimitero di Corleone, dove erano presenti numerosi giornalisti e cameraman provenienti da tutto il mondo. Anche la moglie di Ciavarello, Maria Concetta Riina, la donna che sabato mattina aveva inveito contro i cronisti davanti alla camera mortuaria a Parma, ha voluto ringraziare «la Polizia per il lavoro svolto». 

LEGGI ANCHE
Facebook chiede scusa alla famiglia di Riina. E i post eliminati tornano visibili
Una rosa nera e la scritta "shhh": like e cuori alla figlia
"Un grande uomo", "RIP zio Totò": sui social in tanti lo osannano

 
 

Molto duri i commenti degli amici dei Riina. «I giornalisti sono peggio dei terroristi», scrive un amico di Ciavarello. E un altro: «Che brutta razza, i giornalisti». Un altro ancora gli dice: «Una palettata in testa non gliela avete data?». Una persona scrive: «Sono sbirri, sono la feccia della feccia». Anche Maria Concetta Riina ha voluto ringraziare le forze dell'ordine nello stesso post del marito.
Mercoledì 22 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME