Fiume Sesia, muore sull'hydrospeed mentre fa una discesa: è rimasto incastrato sott'acqua

La vittima era impegnata nella discesa dalle acque del fiume Sesia

Muore facendo una discesa con l'hydrospeed: è rimasto incastrato sott'acqua

Un uomo è morto mentre faceva una discesa con l'hydrospeed tra Scopa e Balmuccia, in Valsesia in un tratto molto frequentato dagli appassionati di questo sport. Stando alle prime informazioni, la vittima era impegnata nella discesa dalle acque del fiume Sesia. Sul posto sono intervenuti squadre di soccorso e i carabinieri, che stanno ricostruendo l'accaduto. Al momento non si conosce la causa del decesso.

MORTO IN DISCESA RAFTING, ERA RIMASTO INCASTRATO SOTT'ACQUA

L'uomo morto questa mattina mentre faceva rafting nelle acque del fiume Sesia era rimasto incastrato sott'acqua, dopo essersi ribaltato dall'hydrospeed, il piccolo bob galleggiante su cui si trovava. L'incidente è avvenuto in località Scopetta, tra Scopa e Balmuccia (Vercelli), e ha coinvolto un giovane, di cui al momento non è stata resa nota l'identità. Stando ai primi racconti dei soccorritori, la vittima si trovava insieme al fratello sopra al bob galleggiante, uno strumento che si manovra individualmente con il peso del corpo e viene utilizzato in questa disciplina sportiva per percorrere il fiume.

L'hydrospeed ad un certo punto si è ribaltato, e la gamba destra della vittima è rimasta incastrata sotto ad un masso. Il giovane, non riuscendo a risalire, è morto annegato. Inutili i soccorsi, a cui hanno preso parte anche il Soccorso alpino della guardia di finanza e l'equipe sanitaria: le squadre hanno fatto di tutto per liberare la gamba, che nel frattempo si era fratturata, e far riemergere lo sportivo in tempo.


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Agosto 2022, 17:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA