Chi l'ha Visto, Guglielmo Mollicone e il ricordo di Federica Sciarelli: «Lo volevano incastrare, si è battuto per sua figlia Serena»

di Silvia Natella
Guglielmo Mollicone, il ricordo di Federica Sciarelli a Chi l'ha Visto: «Lo volevano incastrare, si è battuto per sua figlia Serena». La trasmissione di Rai Tre ricorda, a due giorni dalla morte, il papà di Serena Mollicone, la ragazza uccisa 20 anni fa ad Arce, in provincia di Frosinone. Un delitto che non ha ancora un colpevole e per il quale inizialmente era stato sospettato il padre. «Mi volevano incastrare», aveva dichiarato Guglielmo nello studio di Chi l'ha Visto. Era forte e deciso a scoprire la verità e un volto ormai noto del programma.

Leggi anche > Guglielmo Mollicone, i funerali del papà di Serena. Commozione ad Arce: «Che lassù possa avere giustizia»

«Un uomo coraggioso che si è battuto per sua figlia Serena per avere giustizia. Fu convocato e portato in caserma in maniera barbara e davanti a tutti durante i funerali perché c'erano dei sospetti su di lui», ha ricordato la conduttrice Federica Sciarelli mandando in onda le immagini delle esequie della ragazza e del dolore del padre che, seduto in chiesa, fu costretto ad allontanarsi per raggiungere la caserma. In quella parrocchia si sono celebrati anche i suoi funerali. Guglielmo si è sentito male nel mese di novembre e due giorni fa è morto. Non aveva mai perso un'udienza.

Ospite in studio, aveva raccontato che qualcuno voleva far ricadere la colpa dell'assassinio di Serena su di lui. «Lo volevano incastrare», ha spiegato Sciarelli. «Bastava trovare a casa un po' di sangue di Serena e chi mi avrebbe salvato», le parole di Mollicone. 

 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 3 Giugno 2020, 22:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA