Green pass alla francese, lunedì si decide: sì per viaggi lunghi, scontro su bar e ristoranti
di Domenico Zurlo

Green pass alla francese, lunedì si decide: sì per viaggi lunghi, scontro su bar e ristoranti

Il green pass alla francese non scalda i cuori del governo, ma di fronte al nuovo aumento dei contagi il suo utilizzo potrebbe essere rivisto ed esteso. In occasione della cabina di regia (in programma lunedì o martedì) tra le ipotesi sul tavolo c'è quella di prevedere che il green pass (assegnato solo dopo la doppia dose) diventi obbligatorio per l'accesso ai mezzi di trasporto a lunga percorrenza.

 

Usare il green pass potrebbe dunque evitare il ricorso a nuovi lockdown e restrizioni: anche i criteri per l'assegnazione delle fasce di rischio alle Regioni dovrebbero cambiare, con un maggior peso dell'Rt ospedaliero. E mentre nel governo è scontro sull'eventualità di un utilizzo del pass per bar e ristoranti (come in Francia) avanza invece l'ipotesi di riaperture delle discoteche e degli stadi con con il certificato verde. Le varie misure confluiranno in un decreto emergenza' previsto entro la fine di luglio, che dovrebbe prorogare lo stato di emergenza a fine ottobre o fine dicembre.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Luglio 2021, 08:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA