Green pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco come ottenerlo

Green pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco come ottenerlo

Green pass obbligatorio dal 6 agosto per determinate attività e per tutti i cittadini dai 12 anni in su. Ecco come fare per ottenerlo.

 

Leggi anche > Green pass obbligatorio dal 6 agosto, ecco dove e quando: tutte le regole

 

Per avere il green pass è necessario avere almeno una dose di vaccino, essere guariti dal Covid negli ultimi sei mesi o avere un test negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Una volta rispettati questi requisiti, si potrà richiedere il green pass per partecipare a determinate attività e per spostarsi liberamente e senza restrizioni in tutti i Paesi Ue e dell'area Schengen.

 

Per ottenere il green pass sono previste diverse mobilità. La prima è il sito Digital Green Certificate, gestito da Sogei (a questo indirizzo). La seconda è tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico. È possibile anche scaricarlo tramite le app Immuni e Io. Infine, ci si può rivolgere ai medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacie (fornendo codice fiscale e tessera sanitaria).

 

 

Per scaricare il green pass dal sito Digital Green Certificate, ci si può autenticare con le credenziali SPID o CIE. In alternativa, se non si possiede lo SPID o la CIE, è necessario inserire i dati della tessera sanitaria (ultime otto cifre del numero identificativo e data di scadenza) insieme ai codici univoci ricevuti con il tampone molecolare (CUN), con il tampone antigenico rapido (NRFE) o con il certificato di guarigione (NUCG). In alternativa a questi codici, è possibile utilizzare il codice Authcode ricevuto via e-mail o sms ai recapiti forniti durante la prestazione sanitaria.

 

Per chi non possiede la tessera sanitaria e non è iscritto al servizio sanitario nazionale, sul sito Digital Green Certificate è necessario inserire il tipo e il numero di documento fornito al momento del tampone o di emissione del certificato di guarigione, oltre ai codici univoci delle singole prestazioni (tampone molecolare, rapido o certificato di guarigione). Anche in questo caso, in alternativa, si può inserire il codice Authcode ricevuto via e-mail o sms.

 

Nel caso in cui non siano stati ricevuti sms o e-mail con il codice Authcode, si può procedere con un controllo sull'app IO o sul sito Digital Green Certificate. Se non si ha lo SPID, si può chiamare il call center al 1500 (attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7). La richiesta sarà presa subito in carico e il Ministero della Salute emetterà il codice di autenticazione con cui scaricare da Immuni o da sito.

 

 

Il green pass è valido in Italia dal quindicesimo giorno successivo alla dose di vaccino ricevuta, fino alla data della seconda dose, e da quella dose per i successivi 270 giorni (nove mesi). Per spostarsi all'estero è necessario attendere 15 giorni dopo la seconda dose. La durata del green pass dipende però dal tipo di vaccino somministrato: quasi 12 mesi per AstraZeneca, 10-11 mesi per Pfizer e Moderna, 9 mesi esatti per Johnson&Johnson. Per chi ha ricevuto la vaccinazione eterologa (con due dosi di diversi vaccini) la validità dura fino a nove mesi dalla seconda dose. 

 

Diversa la durata del green pass per chi non è vaccinato. Per chi è guarito dal Covid il green pass dura sei mesi (180 giorni) dall'avvenuta guarigione, mentre per chi si sottopone al tampone è valido per 48 ore.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Luglio 2021, 22:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA