Green pass, multe e sanzioni: cosa rischiano esercenti e clienti. «C'è anche la chiusura»

Green pass, multe e sanzioni: cosa rischiano esercenti e clienti. «C'è anche la chiusura»

Green pass, cosa si rischia in caso di violazioni e quali sono le multe e le sanzioni sia per gli esercenti che per i clienti? Secondo il decreto approvato qualche giorno fa dal Consiglio dei ministri sul Green pass obbligatorio, che entrerà in vigore dal prossimo 6 agosto, sia i titolari delle attività sia i clienti rischiano una sanzione pecuniaria.

 

Leggi anche > De Veglia, morto di Covid il manager No vax. Sui social: «Il virus è un complotto»

 

Dal 6 agosto il Green pass sarà obbligatorio per una serie di attività tra cui i ristoranti al chiuso, gli spettacoli aperti al pubblico, gli eventi sportivi, musei e mostre, piscine, palestre, centri benessere, sagre, fiere, convegni, congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, sale gioco, sale scommesse, concorsi pubblici.

 

«I titolari o i gestori dei servizi e delle attività autorizzati previa esibizione del Green pass sono tenuti a verificare che l'accesso a questi servizi e attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni», ha fatto sapere Palazzo Chigi specificando dunque che la responsabilità è dei titolari. Le multe però sono per entrambi: «In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell'esercente sia dell'utente». Tra le sanzioni non c'è solo la multa da 400 a 1000 euro: per gli esercenti infatti «qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l'esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni». 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Luglio 2021, 16:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA