La piccola Giulia, morta a Sharm: genitori ancora sotto choc. Il sindaco: «Rispettate la loro privacy»

La piccola Giulia, morta a Sharm: genitori ancora sotto choc. Il sindaco: «Rispettate la loro privacy»

La famiglia di Giulia Maiano, la bambina di 13 mesi morta in vacanza a Sharm el Sheikh, è ancora sconvolta. «I genitori di Giulia sono affranti, non riescono a parlare. Vorrei che tutti comprendessero la tragedia che hanno subito e che evitassero di andare a casa loro e di rispettare la privacy», l'appello ai media del sindaco di Pianella Sandro Marinelli che cerca di proteggere la famiglia.

 

La piccola Giulia, morta a 13 mesi a Sharm: è caduta dal balcone. «Scivolata dalle braccia del papà»

 

La piccola Giulia è scivolata dalle braccia del padre in vacanza a Sharm el Sheik e precipitata dal terzo piano di un hotel. Padre e madre sono tornati in Abruzzo senza la salma della piccola, che è stata affidata alla comunità delle suore dell'ospedale italiano de Il Cairo. Ci vorrà ancora qualche giorno prima che il feretro torni in Italia con un normale volo attrezzato per questo. 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Maggio 2022, 16:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA