Giovanni Maspero arrestato, il proprietario del ristorante stellato «I Tigli in Theoria» a Como accusato di bancarotta e frode

Secondo la Procura di Como ammonta ad oltre cento milioni di euro l'esposizione debitoria complessivamente raggiunta dalle società coinvolte nell'indagine

Giovanni Maspero arrestato, il proprietario del ristorante stellato «I Tigli in Theoria» a Como accusato di bancarotta e frode

L'imprenditore Giovanni Maspero è stato sottoposto agli arresti domiciliari. L'accusa è di bancarotta fraudolenta per distrazione e frode fiscale. È il titolare del ristorante "Tigli in Thoeria", lussuoso locale del centro di Como, premiato anche quest'anno con una stella dalla guida Michelin. Oltre ad emettere l'ordinanza restrittiva, il gip di Como ha disposto il sequestro preventivo di quasi 18 milioni di euro nonché delle quote di una srl in liquidazione intestata all'indagato.

Chef morto avvelenato a New York, l'escort condannata a 30 anni di carcere

L'accusa a Maspero

L'indagine della GdF di Como è partita dopo che la Procura aveva chiesto il fallimento delle società dell'imprenditore, alcune in concordato preventivo a causa un'esposizione di oltre 20 milioni nei confronti dell'erario. Molto complesso il quadro delle accuse: a Maspero viene contestata la distrazione di 17,6 milioni di euro da una sua srl a favore di altre dieci società sempre riconducibili all'indagato, poi un autoriciclaggio per 3,3 milioni di euro, derivanti da reati in materia fallimentare.

La Finanza ha inoltre rilevato «il reiterato e sistematico inadempimento, già a partire dal 2012, delle obbligazioni tributarie e previdenziali. Lo sviluppo delle indagini - spiega la GdF in un comunicato - ha accertato una contestata distrazione, in favore proprio o di altre società riconducibili all'indagato, della liquidità originata dal mancato versamento delle imposte con la susseguente sistematica falsificazione dei bilanci d'esercizio attribuendo alle somme distratte la natura di (inesistenti) crediti finanziari.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Aprile 2022, 10:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA