Salerno, cade nel vuoto mentre controlla canna fumaria: morto operaio di 57 anni

Sindacati: «Ennesima tragedia sul lavoro. Sono 9 in provincia di Salerno le morti dall'inizio dell'anno»

Sale a controllare la canna fumaria, cade nel vuoto e muore: Giovanni aveva 57 anni

Ancora una tragedia sul lavoro. Stavolta l'incidente mortale è avvenuto in provincia di Salerno. Giovanni Colangelo un operaio di 57 anni è deceduto a Bellizzi mentre lavorava alla pulizia di una canna fumaria all'interno di un condominio. L'uomo, secondo una prima ricostruzione, stava ispezionando la canna fumaria di una stufa a pellet in un appartamento di via Olmo quando, per cause ancora ignote, ha perso l'equilibrio ed è caduto nel vuoto battendo la testa.

L'impatto non gli ha lasciato scampo. Sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri della compagnia di Battipaglia e da parte del servizio di prevenzione ed infortuni dell'Asl di Salerno. Il magistrato ha disposto il sequestro della salma che nelle prossime ore sarà sottoposta ad autopsia.

Leggi anche > Firenze, si ribalta con lo schiacciasassi: morto operaio 51enne

Sull'accaduto intervengono Cgil, Cisl e Uil di Salerno, manifestando «incredulità e rabbia per il dolore dell'ennesima tragedia sul lavoro: Giovanni Colangelo stava lavorando alla pulizia di una canna fumaria di un condominio di Bellizzi. Dalle prime, scarne informazioni pare che questo lavoro lo si stesse svolgendo in nero e senza le dovute misure di sicurezza». «Sono 9 in provincia di Salerno le morti dall'inizio dell'anno - ricordano i segretari Arturo Sessa, Gerardo Ceres e Gerardo Pirone - una catena che non si riesce a spezzare. Non solo parole di circostanza, ma è il momento di lanciare una campagna di mobilitazione per allertare tutte le forze a disposizione: Asl, Ispettorato del lavoro, Inail, Inps, rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza, solo in questo modo si può voltare pagina ed interrompere una tragedia inaccettabile». 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Novembre 2021, 17:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA