Gioele e Viviana Parisi, tutto quello che sappiamo finora del giallo di Caronia. Dall'incidente al presunto ritrovamento

Video
di Silvia Natella

Apparterrebbero a Gioele Mondello i resti ritrovati questa mattina. Gli inquirenti che indagano sulla sua scomparsa e sulla morte di Viviana Parisi ne sono sempre più convinti, sebbene procedano con cautela e siano intenzionati ad aspettare il riconoscimento ufficiale. Il bambino di quattro anni che ha tenuto l'Italia con il fiato sospeso e che  volontari e residenti hanno cercato per giorni stato avvistato da un carabiniere in congedo a 500 metri dal luogo in cui è stato rinvenuto il corpo della mamma Viviana Parisi. Il giallo di Caronia (Messina) potrebbe avere dunque un tragico epilogo, ma ecco tutte le fasi.

Leggi anche > Dj morta, il marito: «Viviana non avrebbe mai ucciso Gioele e non aveva paura dei cani»​



LA SCOMPARSA È il 3 agosto quando Viviana racconta al marito di voler uscire per andare a comprare un paio di scarpe per il bambino. Si allontana con Gioele, ma non è diretta verso alcun negozio. Imbocca l’autostrada per Palermo, probabilmente per raggiungere la Piramide della Luce, a Motta d’Affermo, a circa 140 chilometri da casa verso Palermo. Durante il lockdown, infatti, aveva trovato una nuova spiritualità. Non ha con sé neanche il cellulare. Di Viviana e del piccolo Gioele si perdono le tracce lo stesso giorno.

L'INCIDENTE Nella scomparsa potrebbe aver avuto un ruolo decisivo l'incidente automobilistico che Viviana fa poco dopo essere uscita di casa e aver imboccato l'autostrada. La dj urta sulla fiancata un furgone con a bordo due operai della manutenzione. I veicoli si fermano e poco dopo lei abbandona l'auto e si è incammina verso il bosco. In macchina lascia la borsetta con il denaro, le carte e i documenti. Secondo gli avvocati della famiglia potrebbe essere entrata in uno stato confusionale. 

LE TESTIMONIANZE Alcuni testimoni raccontano di averla vista subito dopo l'incidente mentre si allontanava con il bambino. Chiariscono che il piccolo era vivo e tra le braccia della madre smentendo l'ipotesi che fosse morto durante l'incidente. 
 

 

IL RITROVAMENTO DI VIVIANA La donna viene ritrovata sotto un traliccio dell'alta tensione cinque giorni dopo la scomparsa. Le ferite sono compatibili con una caduta dall'alto e con l'aggressione di animali. Non sarebbe morta sul colpo, ma sarebbe deceduta dopo ore di agonia. Del bambino nessuna traccia. 

LE RICERCHE Sono andate avanti per 17 giorni le ricerche del piccolo Gioele. Il padre, Daniele Mondello, ha lanciato numerosi appelli affinché chiunque sapesse qualcosa si facesse avanti e uno in cui ha chiesto l'aiuto di volontari nelle ricerche. In circa trecento si sono uniti alla famiglia per setacciare i boschi di Caronia. Sono stati impiegati anche l'Esercito e i droni.

IL RITROVAMENTO Il 19 agosto la possibile svolta. Nella tarda mattinata arriva la segnalazione di un carabiniere in congedo e si sparge la voce che ci siano resti umani non lontani dal luogo del traliccio. È «quasi certamente» del piccolo Gioele il corpo ritrovato nelle sterpaglie «ma per la certezza si aspetta il riconoscimento», spiegano gli investigatori. I resti distano, in linea d'aria, tra i 400 e i 500 metri dal luogo in cui è stato ritrovato cinque giorni dopo la scomparsa il corpo di Viviana Parisi. Tra i resti, riferisce l'Adnkronos, ci sarebbe anche una testa - trovata lontana dai resti del tronco - e degli abiti. 

IL GIALLO Se la morte del bambino dovesse essere accertata si continuerà a indagare sulle cause e le dinamiche. Tra i punti da chiarire c'è lo stato mentale e psicologico di Viviana, che aveva sofferto molto durante il lockdown da coronavirus e che era in possesso di un certificato medico in cui si attestavano le sue paranoie e le manie di persecuzione. Tra i punti oscuri anche il motivo dell'allontanamento e della bugia al marito. Nel caso in cui sia caduta dall'alto, resta da chiarire il perché non ci siano impronte sul traliccio. Sembra che il materiale di cui è fatto non le trattenga. Da scoprire, infine, le cause di entrambi i decessi. Si spera che l'autopsia sui resti ritrovati oggi dirada buona parte delle ombre. 
 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Agosto 2020, 19:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA