Genova, infastidito da una lite si affaccia scaglia una freccia con la balestra: uomo di 41 anni trafitto a morte

Inutili i tentativi di salvare l'uomo con un trapianto di fegato, l'arciere è un artigiano che costruisce da sé le armi

Infastidito da una lite si affaccia scaglia una freccia con la balestra: uomo di 41 anni trafitto a morte

Un uomo di 41 anni è morto dopo essere stato colpito al torace da una freccia scagliata da una balestra nel centro di Genova. Inutili i tentativi di salvarlo con un trapianto di fegato: la vittima è deceduta durante l'operazione all'ospedale San Martino. A scagliare la freccia un artigiano italiano di 63, Evarito Scalco, che era stato infastidito dai rumori causati da una lite in strada tra il 41enne peruviano e un altro sudamericano. Tra i sudamericani e 'l'arciere' c'era stato un battibecco con scambio di minacce. La vittima si chiamava Romero Miranda Alfredo Javier. 

Papà lancia la figlia di 2 anni giù dalla finestra a Salerno: «Ho sentito la parola di Dio»

Prof di liceo manda messaggi all'alunna 16enne: «Ci prendiamo una birra insieme». La ragazza si rivolge ai genitori

Chi è l'artigiano che ha scagliato la freccia

 

L'arrestato ora dovrà rispondere di omicidio. L'uomo, dopo aver scagliato la freccia, è sceso in strada ed ha cercato di estrarre dal corpo del ferito il dardo che siè spezzato. I militari hanno sequestrato in casa di Scalco tre archi e trenta frecce tutte costruite da lui. Secondo quanto ricostruito, l'uomo è un artigiano originario della provincia di Varese, che ha la passione per archi e frecce che costruisce da solo.

Infastidito dalla lite

 

Ai militari ha raccontato di avere sentito i due litigare sotto casa sua e di averli invitati più volte a smettere. I due, per tutta risposta, lo hanno insultato e avrebbero lanciato degli oggetti contro la sua finestra. L'artigiano li ha minacciati di prendere l'arco per spaventarli ma loro hanno risposto con altre minacce. A quel punto ha imbracciato l'arma artigianale e scoccato il dardo che ha trafitto uno dei due


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 2 Novembre 2022, 17:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA