Guidava una Lamborghini da 260mila euro: denunciato per evasione fiscale. «Bloccato al porto»

Il sequestro ai danni di un imprenditore francese arrivato dalla Tunisia, l'uomo denunciato dalla Gdf

Guidava una Lamborghini da 260mila euro: denunciato per evasione fiscale. «Bloccato al porto»

La Guardia di finanza ha sequestrato, nel porto di Sampierdarena a Genova, una Lamborghini Urus dal valore di 260mila euro. L'operazione è avvenuta durante un controllo nel bacino portuale: la vettura era condotta da un francese proveniente dalla Tunisia.

Leggi anche > Pastore trovato morto fuori dall'ovile: Matteo aveva 40 anni. Ucciso con una fucilata

L'uomo, residente in Francia, stava cercando di introdurre l'auto che risultava con certificato provvisorio di immatricolazione francese scaduto e in totale evasione dei dazi e diritti di confine. L'anomalia non è sfuggita ai funzionari Adm e delle Fiamme Gialle genovesi durante i controlli eseguiti sulla linea doganale, i quali, grazie al loro intervento, hanno impedito che l'auto venisse introdotta senza il pagamento dell'Iva, dei dazi e degli oneri fiscali per un totale di circa 90 mila euro.

L'uomo è stato denunciato per contrabbando e evasione dell'Iva all'importazione. Il servizio ha avuto origine da un'attività di monitoraggio e di analisi rischi da inquadrare in un più ampio piano unitario di intervento denominato «Tuning» con lo scopo di individuare i traffici illeciti relativi al flusso passeggeri dell'hub portuale genovese, attraverso i quali, auto di particolare pregio vengono esportate verso Paesi extracomunitari per poi essere nuovamente introdotte nel territorio dell'Unione in totale evasione di dazi e diritti dovuti. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Febbraio 2022, 14:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA