Genova, una bimba ancora sotto choc: «Ha visto il Ponte Morandi crollare e ora non parla più»
di Domenico Zurlo

Genova, una bimba ancora sotto choc: «Ha visto il Ponte Morandi crollare e ora non parla più»

  • 392
    share
Domani cade un mese dalla tragedia del Ponte Morandi, il cui crollo ha ucciso 43 persone, e che ha sconvolto la città di Genova e tutta l’Italia: e a quasi un mese dal dramma, c’è una bambina che non si è ancora ripresa dallo shock. Ne parla oggi il quotidiano La Repubblica: Adele, nome di fantasia, da quella mattina è diventata muta e non parla più.

20 indagati: «Anche Autostrade». L'accusa è disastro colposo e omicidio stradale plurimo

La piccola stava guardando il cielo, affascinata dai temporali, quando ha sentito un frastuono seguito dal crollo che ha buttato giù il viadotto: quei momenti, compreso quello in cui con sua madre si è riversata in strada nella zona rossa attorno al Polcevera, sono rimasti ben impressi nella sua mente, fino a toglierle le parole.

Ponte Morandi, finalmente parla Benetton: «Siamo stati in silenzio per rispetto»

La storia è stata raccontata a Repubblica dalla preside dell’Istituto Sampierdana, Sara Bandini: gli abitanti della zona sono stati assistiti da una equipe di psicologi di Emdr Italia, e anche la stessa Adele. «In quegli istanti nessuno si era accorto di quanto accaduto a questa bambina, solo dopo i genitori si sono accorti che era diventata all’improvviso troppo silenziosa», le parole dei medici.

Dramma a Genova, il crollo del ponte Morandi: tutti i video

Lo shock ha infatti prodotti un blocco nella piccola, peraltro peggiorato nei giorni successivi, fino ad ora, quando a quasi un mese dall’accaduto Adele continua a non parlare. «Il disastro ha traumatizzato la bimba fino a creare un gap tra il suo mondo interiore e quello esteriore», affermano i dottori. L’unica cura possibile è lasciarle tempo: con l’affetto dei genitori, e una terapia continuativa, prima o poi Adele si sbloccherà. Per adesso, comunica disegnando.
Giovedì 13 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME