Gb: mezzo governo in fuga, Johnson vede il capolinea

Gb: mezzo governo in fuga, Johnson vede il capolinea

Caso Pincher, deputato e molestatore seriale di uomini: Johnson sapeva e lo ha coperto. Ed ora, più che il premier della Gran Bretagna, Boris è politicamente uno squatter che si è barricato al 10 di Downing Street, mentre il suo stesso governo si sfarina ora dopo ora: gran parte dei deputati della maggioranza Tory gli ha ritirato la fiducia, 32 tra sottosegretari ed altri membri della maggioranza si sono dimessi, seguendo il ministro del Tesoro, Rishi Sunak, e della Sanità, Sajid Javid. Ieri sera perfino i pochi ministri ancora fedeli sono andati in processione a chiedergli di gettare la spugna. Ma BoJo non molla: «Come premier ho il dovere di andare avanti» ha detto al Question Time alla Camera dei Comuni, citando la crisi ucraina. «E domani sarò ancora io il primo ministro». Ma per gli inglesi è evidente che la sua parabola è arrivata alla fine.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Luglio 2022, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA