Ladro stacca il quadro elettrico e manda l'ospedale in tilt: «Inconcepibile mentre lottiamo contro il Covid»

Gagliano, il ladro stacca il quadro elettrico e manda l'ospedale in tilt. Palese: «Inconcepibile mentre lottiamo contro il Covid»

Medicinali e vaccini andati distrutti, macchinari bloccati e centro radiologico in tilt. Succede a Gagliano del Capo, dove un furtarello di per sé non troppo grave si è trasformato in un serio problema per l'intera struttura sanitaria. 

 

Attorno a mezzanotte, infatti, un ladro si è introdotto all'interno dei laboratori di odontoiatria ed è riuscito a trafugare anastetici per uso dentistico e alcuni ricettari, oltre a un pc e al timbro el medico. L'uomo ha tentato anche di scasinare l'ingresso della farmacia, ma senza riuscirci. Prima di entrare nella struttura, però, ha pensato bene di coprirsi staccare il quadro elettrico, credendo che ciò sarebbe bastato a spegnere anche le telecamenre a circuito chiuso che "sorvegliano" la struttura.

 

In questo modo ha fatto saltare l'alimentazione dell'intero reparto di Radiologia, dove i macchinari questa mattina non erano ultilizzabili. Numerosi sono stati infatti gli utenti che si sono presentati per eseguire esami medici e sono stati rimandati a casa. Ma non è tutto, a finire senza corrente è stato infatti anche il sistema dei refrigeratori in farmacia, dove erano conservati farmaci e vaccini. Un danno ingente, insomma, soprattutto in questo periodo.

 

Ad accorgersi della porta forzata sono stati medici che questa amattina attorno alle 8 hanno chiamato i carabinieri. Sul posto gli uomini dell'Aliquota operativa del Radiomobile di Tricase, che hanno visionato le immagini delle telecamere e riconosciuto subito il ladro: un uomo del posto di 43 anni. All'arrivo dei militari, l'uomo aveva già bruciato nel caminetto quello che non gli serviva: ricettario, timbro del medico e computer, trovati bruciacchiati. Aveva tenuto invece farmaci e siringhe. E' stato denunciato a piede libero per furto e danneggiamento.

 

«Dispiace che in un momento in cui il sistema è stremato dall'emergenza Covid ci si debba preoccupare anche di episodi come questo - commenta Rocco Palese, direttore del distretto sanitario di Gagliano del Capo -. Cinque dei sei dirigenti della struttura sono stati clpiti dal virus e ci sforziamo tutti di garantire il servizio all'utenza. Fatti come questo ci fanno temere che si stia del tutto smarrendo i senso di comunità».


Ultimo aggiornamento: Domenica 15 Novembre 2020, 14:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA