Si chiude nella Rinascente per svaligiarla ma si addormenta: gli agenti lo trovano al mattino con un bottino da 21 mila euro

Al termine di una notte di razzia all'interno de La Rinascente di via Lagrange, nel centro di Torino, si è rannicchiato per riposare sotto uno scaffale del reparto camiceria e così lo hanno trovato la mattina dopo gli addetti alla sicurezza. Protagonista un venticinquenne marocchino, vestito da capo a piedi con capi firmati trafugati dai magazzini del negozio. A ciascun indumento aveva tolto le placche antitaccheggio utilizzando una forbice ed una pistola spara punti, che sono poi state sequestrate.


Dagli accertamenti è emerso che il giovane era entrato nella  Rinascente la sera del 14 gennaio e, dopo aver effettuato il furto di svariati capi di abbigliamento al primo ed al secondo piano, li aveva nascosti in due borsoni nei locali del sistema di aerazione. Qui, gli agenti hanno rinvenuto giubbotti, jeans, felpe, camicie, intimo da uomo, pronti ad essere portati via, per un valore complessivo di oltre 21.000 euro. Il giovane risultato inottemperante a espulsione dal territorio nazionale, è stato arrestato per furto.   

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Gennaio 2020, 16:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA