Tra un peso e l'altro alleggeriva i compagni di palestra: body builder arrestato

Tra un peso e l'altro alleggeriva i compagni di palestra: body builder arrestato

Tra un peso e l'altro alleggeriva i compagni di palestra: body builder denunciato per almeno 12 furti in cui avrebbe rubato circa 1500 euro. Si tratta di un giovane anconetano, pizzicato dai poliziotti che, dopo l'intensificarsi dei furti negli spogliatoi, si sono finti frequentatori della palestra per coglierlo sul fatto. 

Il giovane, assiduo frequentatore del mondo del “bodybuilding” di Ancona a partire dal mese di dicembre, si è resto responsabile di 12 furti di denaro, asportando complessivamente quasi 1500 euro, sottratti dagli effetti personali di altri iscritti alla stessa palestra. Il modus operandi era sempre lo stesso: appena arrivato in palestra il giovane raggiungeva gli spogliatoi dove si preparava per il lungo allenamento che in genere durava 3 o 4 ore. Prima di lasciare gli spogliatoi per dirigersi in sala pesi, o durante le pause dell’allenamento, il bodybuilder faceva razzia di denaro dalle tasche dei pantaloni, giacche e giubbetti appesi negli appendiabiti delle zone comuni, dopodichè terminava indisturbato l’allenamento e lasciava la palestra con il denaro rubato.

Da dicembre ad oggi, le cifre asportate nei singoli episodi di furto, sono oscillate tra 50 e 400 euro, fino al furto di ieri, quello fatale, quando i poliziotti della Squadra Mobile dorica, dopo essersi “allenati” con lui, lo hanno colto in flagranza del 12° furto di 75 euro, lasciati a posta per lui nella tasca tasca di un giubbino di un poliziotto. E' stato denunciato per furto aggravato continuato. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Aprile 2022, 14:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA