Dà fuoco a una donna disabile nella gelateria di Pupo, il cantante: «È una mia amica»

Pupo choc, donna data alle fiamme nella sua gelateria. Il cantante: «È una mia amica»

La carriera di Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, è legata alla canzone "Gelato al cioccolato" ed è per questo che il cantante ha chiamato così la sua gelateria a Ponticino, frazione del comune di Laterina Pergine Valdarno (Arezzo). Proprio il locale è stato teatro del gesto violento di un 46enne, che ha dato fuoco alla camicia di una disabile, una donna malata di Alzheimer.

Minacce e maltrattamenti, sospese due maestre d'asilo. «Ai bimbi urla e punizioni choc»
 
 

Al termine di una breve indagine, i carabinieri della stazione di Laterina hanno denunciato il 46enne italiano e provato a ricostruire i fatti. Il marito si è accorto che la camicia stava andando a fuoco quando la donna è uscita dal negozio. L'uomo, come si legge sul 'Corriere di Arezzo', si è bruciato un po' le mani. Le fiamme hanno invece ustionato in parte un'avambraccio della 57enne. Entrambi si sono rivolti alla farmacia più vicina.

Dopo la denuncia da parte del marito, le indagini hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e di identificare l'autore, anch'egli di Ponticino. «Sono miei amici, famiglia esemplare. Speriamo che il responsabile sia identificato e capisca la gravità del suo gesto», è stato il commento di Pupo dopo l'accaduto. 

«Esprimo la mia totale solidarietà alla famiglia vittima di questo gesto vile, stupido e barbaro. Mi auguro che i responsabili di questa azione siano individuati quanto prima», ha commentato il sindaco di Laterina Pergine Simona Neri.
Mercoledì 26 Giugno 2019, 17:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA