"Alessia e Martina? Pregate anche per il padre", contestato il prete ai funerali. "Solo qualche brusio"

Non tutti hanno gradito il passo dell'omelia del parroco di Cisterna di Latina che questa mattina, nella chiesa di San Valentino, ha celebrato i funerali di Alessia e Martina Capasso. Il sacerdote aveva infatti chiesto di pregare anche per Luigi Capasso, l'uomo che ha ferito la moglie, ucciso le sue due bimbe e poi si è tolto la vita. Ad ogni modo, come conferma anche la legale della famiglia di Antonietta Gargiulo, non c'è mai stata una vera e propria contestazione.

Latina, i funerali di Alessia e Martina. Il prete: "Preghiamo per loro padre"



«C'è stato solo un brusio quando il sacerdote ha detto di pregare anche per il padre... D'altra parte, il parroco deve fare la sua parte e la gente ha dei sentimenti e può esprimerli come meglio crede», ha spiegato all'Adnkronos Maria Concetta Belli.

Antonietta ha saputo delle morte delle figlie. "All'inizio non ricordava, ora sta elaborando"‚Äč



«Dalla famiglia sono arrivate parole di speranza e perdono, Capasso era molto malato e nessuno o aveva capito, basti pensare alla premeditazione dell'omicidio. La chiesa era gremita -racconta- all'inizio infatti il parroco aveva chiesto di fare i funerali allo stadio ma forse non è stato possibile. Molte persone si sono sentite male e sono state portate via in ambulanza. È stato un momento molto toccante», ha concluso il legale.

Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Marzo 2018, 14:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA