Ha un infarto e chiama il medico, ma non viene ricoverato: Francesco muore a 53 anni. Aperta un'inchiesta

Ha un infarto e chiama il medico, ma non viene ricoverato: Francesco muore a 53 anni. Aperta un'inchiesta

Aveva accusato i sintomi dell'infarto e si era fatto visitare a casa da un medico, ma non è stato ricoverato in ospedale ed è morto circa 30 ore dopo. Francesco Conte, agente di polizia locale, aveva 53 anni e la sua tragedia ha sconvolto la sua città, Santa Margherita Ligure (Genova). La Procura di Genova ha aperto un'inchiesta sul caso.

 

Leggi anche > Federica D'Angelo cade dalle scale e muore a 34 anni: il corpo scoperto dalla mamma

 

Tutto era iniziato il 5 luglio scorso, quando Francesco Conte aveva accusato tosse, dolori al torace e vomito. La sera dopo, quando l'agente di polizia locale aveva iniziato ad accusare anche un dolore intermittente al petto, si era allarmato e aveva deciso di chiamare la guardia medica. Francesco, d'altronde, aveva una certa familiarità con le malattie cardiache: suo padre era infatti morto a 62 anni proprio per un infarto.

 

A visitare Francesco Conte, quella sera, era stato un medico del servizio di Continuità assistenziale di Rapallo, della Asl 4. Per l'uomo, però, i parametri rientravano nella norma e non erano necessari né ulteriori accertamenti, né il ricovero. Il medico si era quindi limitato a prescrivere medicinali come gastroprotettori e aerosol. L'8 luglio, tuttavia, l'agente di polizia municipale è morto nella sua casa di San Lorenzo della Costa, frazione di Santa Margherita Ligure.

 

La Procura di Genova ha aperto un'inchiesta e sta indagando il medico che ha visitato Francesco Conte, incaricando anche il medico legale Francesco Ventura di eseguira l'autopsia. Alle operazioni peritali parteciperà anche il medico legale Roberto Marruzzo come consulente di parte dei familiari della vittima, assistiti dal consulente legale Paolo Ferrando e dall'avvocato Rocco Varaglioti, messo a disposizione da Studio3A-Valore.

 

 

In un Comune di neanche novemila abitanti, è facile farsi conoscere ed apprezzare per le doti professionali e umane. L'improvvisa scomparsa di Francesco Conte, amante del lavoro, della famiglia e del suo cane, ha sconvolto tutti, dall'amministrazione comunale ai concittadini. Intanto, i colleghi del comando di polizia locale di Santa Margherita Ligure hanno avviato una raccolta fondi per le figlie di Francesco. La raccolta avverrà direttamente tramite iban bancario dedicato presso la Banca Passadore IBAN IT60C0333232100000002810482 con causale "in memoria di Francesco CONTE".


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Luglio 2021, 14:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA