Focolaio di coronavirus alla Bartolini di Bologna: «Oltre 40 positivi». Cosa sta succedendo

Focolaio di coronavirus alla Bartolini di Bologna: «Oltre 40 positivi». Cosa sta succedendo

Un nuovo focolaio di coronavirus sarebbe nato a Bologna alla Bartolini. Nell’azienda di trasporti emiliana sarebbero oltre 40 i nuovi positivi al Covid-19 trovati, con l’azienda che è stata costretta a chiudere due magazzini, secondo quanto racconta il quotidiano Il Resto del Carlino.

Leggi anche > Ricciardi: «Non è più buono, ma ha meno carica virale. Riaprire le scuole in sicurezza»

I primi due casi sono stati due magazzinieri: il magazzino è stato chiuso a scopo precauzionale e il resto del personale è stato sottoposto a controlli. Il risultato è stato chiaro: 44 positivi asintomatici, un malato con sintomi. Secondo il Carlino l’intenzione è quella di continuare a lavorare ma procedendo con test a tappeto, facendo tamponi a tutti i dipendenti potenzialmente entrati a contatto con i positivi.



Bartolini al momento non ha confermato il contagio, mentre i sindacati spiegano: «I contagi riguardino anche due autisti, è stata allontanata la cooperativa operante in azienda: già oggi, dovrebbe insediarsi Cfp al suo posto» ha detto Maurizio Lago della Uil Trasporti. 

Molti dipendenti dell'azienda di via Cerodolo sono stati messi in isolamento in attesa dei risultati dei test e anche i loro familiari sono stati sottoposti alle verifiche sanitarie. Non solo: l'area di stoccaggio dove si sono registrati casi positivi è stata già sanificata. Cresce la preoccupazione per il caso Bartolini Roveri, quindi, nel giorno in cui l'Oms avverte che ci sarà una nuova ondata in Europa. La situazione viene monitorata di ora in ora dall'Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna e dal Comune. 

Sono 28.304 i casi di positività che si sono registrati in Emilia-Romagna e ieri ci sono stati 44 casi in più rispetto al giorno prima. Tra queste ci sono 33 persone asintomatiche. Mercoledì si sono registrati 9 nuovi decessi, tre uomini e sei donne: una era residente in provincia di Parma, un'altra in provincia di Reggio Emilia, 5 in provincia di Bologna, 2 in provincia di Rimini. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Giugno 2020, 14:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA