Follia a Firenze, ventenne spara ai passanti con una pistola ad aria compressa: ferite due persone

Follia a Firenze, ventenne spara ai passanti con una pistola ad aria compressa: ferite due persone

Tra i feriti anche un nonno che passeggiava con il bambino. I colpi esplosi anche contro i vicini di casa

Un ventenne di Signa (Firenze) è stato identificato e denunciato dai carabinieri con l'accusa di aver sparato ad alcuni passanti con una pistola ad aria compressa, ferendo due persone.

 

Leggi anche > Alex, bimbo ucciso: dal papà accuse choc alla mamma. «In gravidanza si prendeva a pugni in pancia e voleva dargli fuoco»

 

Tra i feriti c'è anche un nonno che stava passeggiando con il nipotino. Sequestrati l'arma, in vendita libera, e le munizioni. A lui i carabinieri sono arrivati dopo alcuni giorni di indagini, avviate dopo segnalazioni dei cittadini. Risultava che sempre di sera, col buio, venivano sparati diversi colpi contro le persone che andavano in un giardino pubblico.

 

Oltre agli spari tirati alle persone che si ritrovavano nel giardino pubblico, che hanno causato due feriti lievi, fra cui l'anziano nonno, in un'altra circostanza lo stesso 20enne avrebbe esploso colpi contro la finestra di un'abitazione vicina alla sua. In questo caso il proprietario della casa raggiunta dai colpi aveva trovato piombini da sparo conficcati nel legno dell'avvolgibile. I carabinieri hanno individuato l'edificio e la finestra da cui partivano gli spari con un esame balistico, confrontando le traiettorie tra loro secondo i bersagli raggiunti. La carabina e le munizioni sono state trovate nella camera del 20enne.


Ultimo aggiornamento: Martedì 5 Ottobre 2021, 11:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA