Finto ginecologo terrorizzava le donne online (e chiedeva di visitarle in chat): «Oltre 400 vittime»

Nei mesi scorsi decine di denunce sui social: tantissime ragazze avevano raccontato di essere state contattate dall'uomo

Finto ginecologo terrorizzava le donne online (e chiedeva di visitarle in chat): «Oltre 400 vittime»

Il falso ginecologo terrorizzava le donne: decine e decine le sue vittime, oltre 400 secondo le accuse. Questa mattina la Polizia, su delega della Procura di Taranto, ha effettuato una perquisizione nei confronti di un 40enne che si spacciava per ginecologo, con l'accusa di violenza sessualel'uomo avrebbe contattato e terrorizzato oltre 400 donne inducendole a compiere visite ginecologiche on line.

Il falso ginecologo, secondo l'accusa, faceva capire telefonicamente alle sue interlocutrici di essere a conoscenza di esami clinici effettuati in diverse strutture sanitarie in tutta Italia e diceva che probabilmente erano affette da infezioni vaginali gravi. Durante la perquisizione sono stati sequestrati smartphone, supporti di memoria e schede sim.

Tante denunce su web e social

Dallo scorso settembre, sui social diverse donne avevano denunciato i comportamenti da parte di un presunto ginecologo: e proprio il 40enne perquisito stamattina potrebbe essere l'uomo di cui parlavano queste donne, i cui appelli online erano stati rilanciati anche da alcune influencer molto seguite. Potrebbe dunque essere lui l'autore delle condotte che negli ultimi mesi hanno portato numerose donne a sporgere denuncia presso gli uffici della Polizia Postale a seguito della ricezione di telefonate da un uomo che si presentava come ginecologo.

Il 40enne è stato identificato attraverso l'analisi dei dati telefonici e telematici, gli accertamenti effettuati su file audio delle telefonate registrate dalle vittime e, soprattutto, la collaborazione di queste ultime. La vicenda - spiega la Polizia - interesserebbe oltre 400 donne in tutta Italia i cui dati, dai primi riscontri, sembrerebbero stati ottenuti dalla consultazione di portali di annunci di compravendite on line. 

Era lo scorso novembre quando alcune utenti sui social, tra cui Noemi De Vitis, avevano condiviso online la propria esperienza: nel giro di pochi giorni furono decine le donne che risposero all'appello - rilanciato da alcune influencer e anche da Giorgia Soleri, fidanzata di Damiano dei Maneskin. Della storia si è parlato poi in diverse trasmissioni televisive, tra cui Storie Italiane, fino alla novità della perquisizione di questa mattina. Il 40enne identificato, ovviamente per ora è solo sospettato di essere il finto ginecologo 'orco'. Saranno le eventuali inchieste ad accertare cosa è accaduto davvero.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Dicembre 2021, 11:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA