«Domani mi laureo», invita i genitori alla seduta ma non era vero: studentessa scappa in treno

«Domani mi laureo», invita i genitori alla seduta ma non era vero: studentessa scappa in treno

Doveva laurearsi ieri, almeno questo aveva detto ai suoi genitori: ma non era vero. Così, in preda all'ansia e alla vergogna per aver mentito a mamma e papà, è salita su un treno diretto a nord, lasciando a casa sia il vestito della festa sia la tradizionale corona d'alloro che avrebbe dovuto mettere in testa.

Reddito di cittadinanza, migliaia di richieste via Facebook. E l'Inps sbotta

Protagonista della triste storia una studentessa di 25 anni: i suoi genitori, convinti di dover assistere alla discussione della sua tesi di laurea, non sentendola da ore si sono preoccupati. Una volta denunciata la sua scomparsa ai carabinieri dei Parioli, hanno scoperto la sua bugia: la figlia era scappata da una laurea che non avrebbe preso.

Scattate immediatamente le ricerche, la localizzazione del cellulare ha consentito di collocare la ragazza in viaggio su un treno diretto a nord. Grazie anche alla descrizione fornita dai genitori, il capotreno ha confermato la presenza della venticinquenne a bordo del convoglio. Ad attenderla alla stazione di Firenze Santa Maria Novella gli agenti della Polizia Ferroviaria per la Toscana che se ne sono presi cura fino all'arrivo dei genitori.

Giovedì 18 Aprile 2019, 11:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA