Bernardo Corradi a Leggo: «Festa del papà? Bellissima, non diamo per scontati i nostri affetti più importanti»
di Bernardo Corradi

Bernardo Corradi a Leggo: «Festa del papà? Bellissima, non diamo per scontati i nostri affetti più importanti»

Ci sono passaggi cruciali e momenti particolari della vita che ti fanno riflettere. Questo periodo, ad esempio, con il Covid che ha cambiato tante abitudini, rende ancora più importante l’amore di un figlio per il proprio padre. E a me capiterà così anche oggi. 
La vicenda che ha mi fatto fortemente temere di perdere uno dei figli, poi, colloca in una giusta dimensione ogni gesto quotidiano. Apprezzi ogni sorriso, dai un valore autentico a situazioni che prima si davano per scontate. 
Ecco che allora ogni giorno dovrebbe essere quello della Festa del Papà oppure in onore delle mamme o delle donne. 
Giacomo e Greta, i miei due figli, sono il sole e la luna. Essendo così differenti tra loro necessitano di attenzioni diverse ma restituiscono entrambi, in egual misura, un amore immenso, appagante, completo. 
Mi fa piacere aver rallentato i ritmi frenetici che la società prima ci imponeva. Ora c’è più spazio per stare a casa, per parlare. Con mio padre, ad esempio, ci sentiamo almeno 4 volte al giorno. C’è grande amore, come quello che provo per la mia famiglia. 
Ecco, penso proprio che l’affetto e la presenza, anche quella fisica quando si potrà di nuovo, non vadano mai ritenute ovvie. Buona festa a tutti i papà.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Marzo 2021, 07:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA