Fausto Petrella, morto lo psichiatra che indagava l'arte e la mente. ​Era stato presidente della Società Psicoanalitica Italiana
di Elena Benelli

Fausto Petrella, morto lo psichiatra che indagava l'arte e la mente. Era stato presidente della Società Psicoanalitica Italiana

Lo psichiatra e psicanalista Fausto Petrella, è morto lunedì scorso, 30 marzo 2020, a Pavia, all'età di 81 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla famiglia e dall'editore milanese Jaca Book che ha pubblicato il suo ultimo libro, "L'ascolto e l'ostacolo. Psicanalisi e musica".

Autore di importanti lavori sulla psicopatologia e sulla pratica psicoanalitica in psichiatria e sul lavoro clinico, indagatore del rapporto tra arte e psicoanalisi, Petrella è stato professore ordinario di Psichiatria dal 1980 al 2009, ha diretto per anni una unità operativa di Psichiatria dell'ASL di Pavia e la Scuola di specializzazione in Psichiatria. Ed è stato presidente della Società Psicoanalitica Italiana dal 1997 al 2001.

A lui si devono numerose pubblicazioni in ambito psichiatrico e psicoanalitico, anche su riviste specialistiche e in volumi collettanei. La sua ricerca psicoanalitica riguarda il lavoro clinico, la teoria e il processo della cura. Una particolare attenzione ha dedicato alle caratteristiche dei modelli psicoanalitici e a diversi aspetti del pensiero e della costruzione teorico-clinica nelle opere di Sigmund Freud.

Ha pubblicato diversi studi psicoanalitici sulle arti figurative e sulla musica. Nel suo ultimo libro, la raccolta di saggi "L'ascolto e l'ostacolo. Psicanalisi e musica"  affronta temi come l'interpretazione, le forme dell'ascolto, il costituirsi del senso, i modi in cui musica e parola mobilitano gli affetti. Il volume ha vinto nel 2019 il Premio Gradiva. Tra i suoi scritti anche "La mente come teatro. Psicoanalisi, mito e rappresentazione» (Centro Scientifico Editore, 2011), "Sogno o son desto? Senso della realtà e vita onirica nella psicoanalisi odierna" (Franco Angeli, 2011), "Turbamenti affettivi e alterazioni dell'esperienza« (Raffaello Cortina, 1993) e "Fare e pensare in psichiatria. Relazione e istituzione" (Raffaello Cortina1996).


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Aprile 2020, 17:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA