Caso Brizzi, Le Iene: «Denunci noi, non chieda soldi alle ragazze»

Caso Brizzi, Le Iene: «Denunci noi, non chieda soldi alle ragazze»

  • 61
    share
Se Fausto Brizzi «davvero ritiene di aver agito nella totale trasparenza e onestà, denunci Le Iene, pretenda di essere risarcito da noi, non da chi non ha i mezzi né la forza per rispondere alla sua aggressione. Siamo pronti a portare davanti a un tribunale le dettagliate testimonianze che abbiamo raccolto». Lo afferma Davide Parenti, ideatore de 'Le Ienè, il programma di Italia 1 che ha sollevato il caso Brizzi.

LEGGI ANCHE Brizzi, spuntano gli sms che lo scagionano: «Ora chiederemo i danni»

«Come riportano i giornali, Fausto Brizzi minaccia di rivalersi sulle ragazze che lo hanno accusato chiedendo un risarcimento per i danni subiti», scrive Parenti sul sito de 'Le Ienè, e aggiunge: «Dalla fine di settembre riprenderemo a fare il nostro lavoro e ad approfondire di nuovo la questione».

Lunedì 6 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME