Fase 2, nel primo weekend aumentano i controlli: verifiche in strada, nei parchi e nelle spiagge

La fase 2 è ormai nel pieno del suo svolgimento, ma con l'arrivo del fine settimana saranno incrementati i controlli per evitare che possano esserci delle violazioni alle regole, meno rigide, ma comunque rigorose, sugli spostamenti e gli assembramenti. Il rischio maggiore è che ci si sposti verso le seconde case o ci si riversi in parchi e spiagge.

Leggi anche > Troppi passeggeri sul vaporetto a Venezia: il comandante non parte, scoppia il caos a bordo
 
 

Il Viminale ha fatto sapere che saranno controllati tutti i luoghi più a rischio di assembramento e anche in strada ci saranno pattuglie che monitoreranno gli spostamenti. Nella Capitale forze dell'ordine e polizia locale vigileranno nei tradizionali luoghi di svago e ritrovo pre-Covid. Potenziati anche i controlli sulle strade in uscita da Roma, verso il litorale, i laghi e i Castelli. Controlli all'esterno dei locali aperti per vendita take-away, in particolare nelle aree della movida come Trastevere, San Lorenzo, Ponte Milvio. Sarnno potenziati i controlli in tutte le zone in cui si creavano assembramenti pre-covid e verranno messi posti di blocco in entrata ed uscita dalla città.

Le stesse misure potrebbero essere applicate in altre città italiane. Una stretta dei controlli verrà fatta anche in Liguria, come annunciato dal presidente della regione e anche Milano ha annunciato verifiche serrate dopo le immagini di assembramenti sui navigli.
Ultimo aggiornamento: Sabato 9 Maggio 2020, 11:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA