Fase 2, spostamenti consentiti fuori dal Comune: vietato il viaggio fuori regione

video
Permettere gli spostamenti anche fuori dal proprio Comune e all'interno delle singole Regioni dal 4 maggio, lasciando però in vigore i limiti alla mobilità intra-regionale. È l'ipotesi, a quanto si apprende da diverse fonti, sul tavolo del governo in vista dell'avvio della «fase 2». Niente di deciso, viene spiegato, ma questo sarebbe al momento l'orientamento prevalente. Il piano verrà annunciato entro la fine della settimana. Intanto è cominciata la cabina di regia tra esecutivo, Regioni ed enti locali.
 
 

La fase 2 «prevede una ripartenza sempre all'insegna della massima cautela, nella consapevolezza che si dovrà sempre tenere sotto controllo la curva epidemiologica e non farsi trovare impreparati in caso di una possibile risalita». Intanto continua a far discutere l'app Immuni per il tracciamento della diffusione di Sars-Cov-2: «È una tecnologia che preserva non solo i valori di libertà e riservatezza della privacy, ma è un'app che aiuta a tutelare anche la salute degli individui, dei cittadini», ha chiarito ieri la ministra dell'Innovazione tecnologica e della digitalizzazione, Paola Pisano.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Aprile 2020, 07:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA