Enrico Mentana, lo sfogo pubblico dopo Venezia: «Chiedo di levarsi di mezzo». E fa l'elenco

Enrico Mentana, lo sfogo pubblico dopo Venezia: «Chiedo di levarsi di mezzo». E fa l'elenco

Enrico Mentana perde la pazienza su Facebook e in un post 'sfogo' ha sottolineato di non voler avere niente a che fare con un certo tipo di persone. «Chiedo agli odiatori territoriali di levarsi di mezzo, e al più presto», scrive il direttore del TgLa7. A scatenare la sua rabbia sono stati i commenti negativi su quanto accaduto negli ultimi giorni a Venezia, sommersa dall’acqua alta.

Leggi anche > L'ex ministra Trenta e il caso dell'appartamento "di servizio": «Non lo lascio, mi serve una casa grande»

«Chiedo per coerenza - spiega il giornalista sui social - a tutti quelli che dicono, scrivono o pensano "Nessuna compassione per Venezia" di abbandonare questa pagina. Non voglio avere nulla a che fare con chi si è fatto contagiare da questo clima di odio, rancore e disprezzo».



«Passo il tempo - continua - a bannare e a invitare ad andarsene chi offende gli avversari o gli appartenenti a etnie diverse, chi infierisce su poveracci che cercano di raggiungere il nostro continente per una speranza di vita più degna, chi intossica il web con la cattiveria, chi non crede allo sbarco sulla Luna o all'attacco dell'11 settembre, chi lotta contro i vaccini e la scienza. Allo stesso titolo chiedo agli odiatori territoriali di levarsi di mezzo, e al più presto».
Lunedì 18 Novembre 2019, 12:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA