Licata, Emanuele Piacenti morto a 15 anni in un incidente stradale: lutto cittadino. L'amico ancora grave

Ancora da ricostruire la dinamica dello schianto tra lo scooter su cui viaggiavano i due ragazzi e una Fiat Panda

Lutto cittadino per Emanuele, morto a 15 anni in un incidente stradale. L'amico ancora grave

Emanuele Piacenti, un'intera comunità sconvolta per la morte del ragazzo di appena 15 anni, in un incidente stradale. L'amico che si trovava con lui, in sella allo scooter, è ancora in gravi condizioni.

Investita mentre andava a lavoro, Elena muore a 35 anni

 

Emanuele Piacenti, lutto cittadino a Licata

Il sindaco di Licata (Agrigento), Giuseppe Galanti, ha proclamato il lutto cittadino per il giorno dei funerali di Emanuele Piacenti, il quindicenne vittima ieri notte di un incidente stradale verificatosi alla periferia della città. Coinvolto anche un quattordicenne che è attualmente ricoverato, in gravi condizioni, all'ospedale Garibaldi di Catania. «L' amministrazione comunale e l'intera cittadinanza licatese - dice il sindaco Galanti - si stringono attorno ai familiari di Emanuele in questo momento di grande dolore. Un altro giovane, il futuro della nostra città, che scompare prematuramente. Interpretando il comune sentimento della popolazione ho ritenuto doveroso proclamare il lutto cittadino, in concomitanza con le esequie, in segno di profondo rispetto e di sentita partecipazione al dolore dei familiari della vittima».

 

Emanuele Piacenti, l'incidente mortale

La tragedia era avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì, in via Torregrossa, all'altezza dello svincolo che porta a Piano Cannelle, a Licata. Carabinieri e polizia stanno ancora ricostruendo la dinamica dell'incidente: lo scooter su cui viaggiava Emanuele, insieme a un amico, si è schiantato contro una Fiat Panda. Entrambi gli adolescenti sono stati portati all'ospedale San Giacomo d'Altopasso, poco distante dal luogo dell'incidente.

Emanuele Piacenti, l'amico ancora grave

L'amico che viaggiava in scooter insieme ad Emanuele Piacenti, trasferito poi al Garibaldi di Catania, è ancora ricoverato in gravi condizioni in ospedale. I medici lo hanno sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e ora Licata prega per lui. «Ci stringiamo calorosamente intorno ai familiari dell’altro giovane ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Garibaldi di Catania, nella speranza che possa ristabilirsi al più presto», conclude il sindaco di Licata, Giuseppe Galanti.


Ultimo aggiornamento: Sabato 13 Agosto 2022, 14:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA