Elezioni amministrative 2021, tutte le regole per votare: green pass, quarantena, scrutatori

Tutto quello che c'è da sapere in vista del primo turno delle elezioni comunali del 3 e 4 ottobre

Elezioni amministrative 2021, tutte le regole per votare: green pass, quarantena, scrutatori

Elezioni amministrative 2021, tutto quello che c'è da sapere su regole e modalità. Dal green pass al voto in quarantena, passando per le regole per gli scrutatori. Ecco dove si vota

Leggi anche > Tessera elettorale smarrita o esaurita: cosa fare per votare alle Comunali 2021

Elezioni amministrative 2021, le regole sul green pass

Serve il green pass per votare alle elezioni amministrative 2021? Le regole, in tal senso, appaiono un po' paradossali. Per il voto del 3 e del 4 ottobre, non sarà necessario il green pass. Nei seggi, infatti, verranno adottate altre misure di prevenzione del contagio: distanziamento, sanificazioni costanti degli ambienti e delle matite per votare, finestre aperte e altre misure per consentire l'aerazione, accessi contingentati, percorsi differenziati tra ingresso e uscita e ovviamente obbligo di mascherina. Per l'identificazione al seggio, l'elettore dovrà momentaneamente abbassare la mascherina mantenendosi ad almeno due metri di distanza dagli scrutatori.


Il green pass diventa obbligatorio invece per l'eventuale ballottaggio nei Comuni più grandi del 17 e 18 ottobre.
Green pass obbligatorio anche per i seggi speciali e per le sezioni ospedaliere all'interno delle strutture sanitarie.

Elezioni amministrative 2021, il voto in quarantena

Per chi è impossibilitato a recarsi al seggio a causa della quarantena è previsto il voto domiciliare, ma solo per coloro che ne hanno fatto richiesta al Comune di residenza entro il 27 settembre.

Elezioni amministrative, le regole per gli scrutatori

Gli scrutatori, i presidenti di seggio e i rappresentanti di lista, dovranno osservare altre regole oltre alle stesse già previste per gli elettori. Obbligo di mascherina chrirurgica o FFP2, da cambiare ogni 4-6 ore e quando risulti inumidita, sporca o non adatta alla respirazione. Tutti dovranno mantenere una distanza minima di un metro, procedere ad una frequente e accurata igiene delle mani. L'uso dei guanti è consigliato solo per le operazioni di spoglio delle schede, tranne nel caso delle elezioni politiche suppletive (in tal caso, il presidente di seggio dovrà indossare i guanti per rimuovere il tagliando antifrode dalla scheda votata o per inserire la stessa scheda nell'urna).


Ultimo aggiornamento: Sabato 2 Ottobre 2021, 19:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA