Zaino di scuola modificato  con bustina termosaldata: lo studente portava in classe la droga

Zaino di scuola modificato con bustina termosaldata: lo studente portava in classe la droga

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, il Questore di Treviso ha disposto l’intensificazione dei controlli nei pressi degli Istituti scolastici e delle zone abitualmente frequentate dagli studenti.

Droga nello zaino di uno studente minorenne
Nella mattinata di ieri, durante l’orario di ingresso delle scuole, gli operatori della squadra Volante hanno proceduto all’identificazione di circa 25 persone, rinvenendo, occultato all’interno dello zaino di un giovane trevigiano, una bustina termosaldata contenente alcune dosi di marijuana.

Chi era lo spacciatore
A seguito di ulteriori accertamenti, unitamente agli investigatori della Squadra Mobile, si è riusciti identificare lo spacciatore che, nei giorni precedenti, aveva rifornito il giovane. Dopo aver rintracciato il suo domicilio, il personale delle Volanti e della Squadra Mobile si è recato presso la sua abitazione per procedere ad una perquisizione domiciliare, a seguito della quale, nascoste nell’armadio dove teneva l’abbigliamento sportivo, in mezzo ai calzettoni da calcio, sono stati rinvenuti circa 50 grammi di marijuana, bilancini, ed altri materiali utilizzati per il confezionamento ed il successivo smercio dello stupefacente. Per questo motivo, il giovane, anch’egli minorenne e già gravato da pregiudizi di polizia specifici, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ulteriori controlli sono stati disposti per le prossime settimane in tutta la Provincia di Treviso. Nei confronti dei ragazzi trovati in possesso di sostanze stupefacenti è prevista inoltre la segnalazione alla Prefettura di Treviso per l’attivazione dei protocolli riabilitativi previsti dalla normativa di settore.
Lunedì 23 Settembre 2019, 15:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA