Nuovo Dpcm, chiarimento sul divieto di asporto dopo le 18: non è consentito per i bar, sì per le enoteche

Video

Il ministero della Salute ha pubblicato una nota di chiarimento in merito Dpcm riguardo al divieto di asporto dopo le 18. «A proposito delle notizie di stampa riguardanti la disciplina delle 'attività dei servizi di ristorazione' in relazione all'asporto, si precisa che è rimasto il divieto di asporto per le attività dei bar (codice Ateco 56.3) dopo le 18, come per gli altri esercizi commerciali della stessa tipologia. Viene consentito ora l'asporto solo fino alle 22 dalle enoteche o esercizi di commercio al dettaglio di bevande (codice Ateco 47.25). Resta, ovviamente, vietato il consumo sul posto». Lo spiega una nota del Ministero della Salute. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Marzo 2021, 22:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA