Multa per divieto di sosta, offese sessiste e minacce alla vigilessa

A Pinzolo un uomo insulta pesantemente un'agente di polizia locale, "colpevole" di essere una donna

Multa per divieto di sosta, offese sessiste e minacce alla vigilessa: denunciato

Prende una multa in strada, ma dopo le prime impricazioni, insulta la vigilessa che gli aveva elevato la contravvenzione per un banale divieto di sosta. Non un normale sfogo, anche se ingiustificato, ma veri e propri insulti sessisti rivolti all'operatrice della polizia locale di Pinzolo, provincia di Trento. I fatti, risalgono allo scorso 6 agosto, ed il protagonista del fatto spiacevole, è un uomo di 70 anni, che è stato denunciato per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale.

Sesso sul pedalò in mare: i turisti riprendono tutto con lo smartphone, il video hot
 

Multa ed insulti

«Non è la prima volta che ci troviamo davanti a situazione del genere, accade un paio di volte ogni anno, purtroppo» ha commentato il comandante della polizia locale Pinzolo Madonna di Campiglio, Filippo Paoli, in un articolo de L'Adige. L'auto dell'uomo era stata parcheggiata in modo irregolare sul marciapiede nel centro del paese, un'infrazione molto comune tra gli automobilisti, che l'agente di polizia stava multando, compilando l'apposito verbale, quando il proprietario dell'auto si è accorto della contravvenzione e ha reagito investendo la donna con rabbia ed imprecazioni.

Brescia, guardia giurata spara e colpisce bimbo di 3 anni alla finestra: è grave

Dapprima parolacce generiche e bestemmie, ma quando l'agente stava per allontanarsi, il settantenne, scontento della multa, ha iniziato ad usare parole offensive e sessiste, rivolte alla donna, e non alla divisa che indossava come agente di forza pubblica. La vigilessa, a quel punto, mantenendo la fermezza del suo ruolo, ha deciso di denunciare le minacce ricevute alla procura di Trento da parte del 70enne, che ha scelto di insultare l'agente di polizia, in quanto donna.


Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Agosto 2022, 13:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA