Disperato per la morte della moglie dopo 60 anni di matrimonio, si uccide con un colpo di fucile
di Emilio Orlando

Disperato per la morte della moglie dopo 60 anni di matrimonio, si uccide con un colpo di fucile

Vivevano insieme da sessant' anni. Si erano conosciuti quando erano ancora ragazzini. Fu amore a prima vista e da li a poco convolarono a nozze. Una vita trascorsa insieme, si amavano alla follia nonostante avessero entrambi superato la soglia degli ottant' anni. Ieri mattina, lunedì, la tragedia. Dopo un lungo ricovero all'ospedale Belcolle di Viterbo, la donna che aveva amato è morta dopo una lunga malattia dovuta. Aldo Massera, il marito ottantaquattrenne, dopo aver pianto tutto il giorno, ha deciso di farla finita.


Nuova droga killer, primo sequestro in Italia: simile all'eroina e costa pochissimo. Negli Usa ha fatto strage


La disperazione, il senso di vuoto, la paura di non farcela da solo ed il dispiacere incolmabile hanno preso il sopravvento. Il dramma raccapricciante è avvenuto verso le ventidue, quando Aldo è sceso nel garage in via Tommaseo a Viterbo, sotto la casa dove viveva con la moglie e con un fucile da caccia si è sparato un colpo in pieno viso. Lo sparo lo hanno udito chiaramente i vicini di casa che hanno chiamato subito la polizia. Gli agenti si sono trovati davanti una scena raccapricciante. Il poveretto imbracciava ancora l' arma e giaceva per terra in una pozza di sangue con il viso completamente sfigurato. 


Droga Killer, Massimo Barra: «C'è il rischio di una pandemia anche da noi»

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Febbraio 2019, 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA